Focus on: MILLENNIALS

 

La generazione Y, quella dei nati tra gli 80’s e il 2000, è al centro di un continuo dibattito fra sociologi, psicologi ed economisti, che a più riprese hanno cercato di teorizzare tendenze e consumi di questa generazione che nel mondo conta 2 miliardi e mezzo di persone (solo in Italia 10 mln) e che sempre di più continua ad influenzare i comportamenti e le azioni dei brand.

Ma chi sono veramente i Millennials?

Le molte definizioni rinvenute sulla generazione dei Millennials pongono l’accento su diversi aspetti.

Tra le altre, troviamo quella di echo boomers, che mette a confronto i Millennials con la precedente generazione dei Baby Boomers per il nuovo picco di natalità che si è concentrato tra gli anni ’80 e ’90. Entrando più nel merito, si fanno strada le definizioni di boomerang generation e peter pan generation, che si riferiscono alla tendenza di chi ne fa parte a ritardare l’assunzione di responsabilità; seguono poi quelle di me me me generation, che riflette l’utilizzo di strumenti e dispositivi che mirano ad accentrare l’attenzione su di sé con una sovraesposizione della propria immagine, e superpower generation, che strizza l’occhio alle possibilità incredibili e finora impensabili – dovute ai progressi tecnologici, tecnici e scientifici – alle quali i Millennials hanno accesso.

Quali valori?

A dispetto di quanto si possa pensare, in cima alla lista delle aspirazioni non c’è l’autorealizzazione o il raggiungimento della fama, ma l’essere buoni genitori (52%) e il sogno di una buona famiglia (30%). Tra le grandi sfide, la disoccupazione occupa soltanto il quarto posto, scavalcata dall’allarme per la scarsità delle risorse, l’inflazione e l’invecchiamento della popolazione.

La situazione lavorativa, però, è radicalmente cambiata e le differenze occupazionali tra Millennials e Boomers (la generazione X, quella immediatamente precedente) si sono fatte sempre più marcate.

Schermata 2014-06-25 alle 09.54.51

E il rapporto con la tecnologia?

Il 97% possiede un computer, il 94% ha un cellulare e il 56% crede che la tecnologia permetta loro di usare al meglio il proprio tempo.

Il rapporto con le reti sociali è chiaramente molto forte: il 75% dei Millennials usa almeno un social network (il primato spetta a Facebook) e il 55 % lo consulta almeno una volta al giorno.

 

Millennials e consumi

I Millennials spendono l’82% dei propri ricavi e 75 milioni di persone acquistano online. Lo shopping online segna in particolare il settore dell’abbigliamento (+27%), seguito dall’informatica (+24%) e dal cibo (+18%). E in relazione al cibo, l’atteggiamento dei new boomers tende sempre più al green e alla nutrizione consapevole: i foodies sono attenti agli ingredienti e alle origini degli alimenti, sono a conoscenza della filiera produttiva e scelgono di preferenza alimenti OGM-free.

Schermata 2014-06-25 alle 11.07.37

E i brand? Non rimangono a guardare. Sono ormai all’ordine del giorno manovre di marketing dove strategia, creatività e pianificazione tendono tutte verso questo specifico target, facendo leva sulle sue caratteristiche intrinseche e le sue personalissime modalità di comunicazione – come le case history sul place branding basato sul food che abbiamo analizzato in passato

Ma come titolava Mashable qualche tempo fa, i Millennials si fidano degli User-generated Contents – i contenuti e le conversazioni sui brand generati dagli stessi utenti – il 50% in più degli altri media, canali posseduti dall’azienda compresi. Questo costringe i brand a ripensare completamente alle strategie di comunicazione da attuare, sfruttando al massimo le potenzialità di questo target che da solo ha il potere – meraviglioso e terribile – di influenzare modelli di business e manovre di marketing.

Scopri di più nel nostro dossier di ricerca  Focus on: MillennialsScaricalo con un tweet!

Advertisements
Tagged , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: